Acqua di monte
acqua di fonte
acqua piovana
acqua sovrana
acqua che odo
acqua che lodo
acqua che squilli
acqua che brilli
acqua che canti e piangi
acqua che ridi e muggi.
Tu sei la vita
e sempre fuggi

(Gabriele d’Annunzio)

Ecco come bisogna essere! Bisogna essere come l’acqua. Niente ostacoli – essa scorre. Trova una diga, allora si ferma. La diga si spezza, scorre di nuovo. In un recipiente quadrato, è quadrata. In uno tondo, è rotonda. Ecco perché è più indispensabile di ogni altra cosa. Niente esiste al mondo più adattabile dell’acqua. E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei.

Il bene più sommo è come l’acqua. L’acqua dona la vita a innumerevoli cose, e ciò non le costa sforzo alcuno. Scorre in luoghi che gli uomini rifiutano: l’acqua, perciò, è come il Tao.

(Lao Tzu)

Laudato si’, mi Signore, per sor’Acqua,
la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.

(San Francesco d’Assisi)

L’acqua è la forza che ti tempra,
nell’acqua ti ritrovi e ti rinnovi:
noi ti pensiamo come un’alga, un ciottolo,
come un’equorea creatura
che la salsedine non intacca
ma torna al lito più pura.

(Eugenio Montale)

Che c’è di più duro d’una pietra e di più molle dell’acqua? Eppure la molle acqua scava la dura pietra.
(Ovidio)

Cadendo, la goccia scava la pietra, non per la sua forza, ma per la sua costanza.
(Lucrezio)

L’Acqua simbolo della vita

Essendo indispensabile alla sopravvivenza dell’uomo l’acqua è il protagonista di molti miti cosmogonici.

Tra questi, il più indicativo è quello narrato nel poema mesopotamico Enûma Eliš dove Apsû (l’Abisso) è il dio primordiale delle acque dolci che esisteva prima della creazione.
Anche il mito omerico della creazione associa una divinità primordiale e acquatica, l’Oceano, alla nascita dell’universo, discostandosi quindi dal mito olimpico.

Del Dio della “Genesi”, che tra i suoi primi atti separa l’acqua dalla terra si dice il suo spirito “aleggiava sulle acque”.

L’acqua è considerata un elemento primigenio presso molti popoli. In Cina venne identificata con il caos, da cui ha avuto origine l’universo, mentre nella Genesi compare già nel secondo versetto, prima della luce e delle terre emerse. Anche il filosofo greco Talete associò l’acqua all’origine di tutte le cose e asserì che la sua scorrevolezza è in grado di spiegare anche i mutamenti delle cose stesse. La tradizione sapienzale mistica ebraica della Cabala ebraica individua nell’acqua il simbolo della Sefirah Chessed indicante la qualità divina della Misericordia, della gentilezza e della grandezza; molti i riferimenti della Torah all’acqua, anche suo simbolo.”Le acque simboleggiano la totalità delle virtualità”, basti pensare al tema dell’acqua della vita che lascia tracce nelle fiabe, nelle leggende e nella mitologia.

Sono molteplici i significati legati all’elemento dell’acqua. Esso viene associato alla fertilità e alla vita, alla purezza e alla chiarezza, al ristoro e alla riflessione, alla profondità e al silenzio, alla costanza e alla perseveranza, al movimento, rinnovo e mutamento, alla purificazione, benedizione e trasformazione, all’intuizione e alla temperanza.  Tra gli elementi è forse il più mutevole. Tanto è docile l’acqua, gentile e amena, tanto capace di furia e violenza inaudita. Ulisse ne conosce l’ira, perseguitato dall’astio implcabile di Poseidone.

Cambiano cielo, non animo, coloro che corrono al di là del mare.”

Omero

Né più mai toccherò le sacre sponde
ove il mio corpo fanciulletto giacque,
Zacinto mia, che te specchi nell’onde
del greco mar da cui vergine nacque

Venere, e fea quelle isole feconde
col suo primo sorriso, onde non tacque
le tue limpide nubi e le tue fronde
l’inclito verso di colui che l’acque

cantò fatali, ed il diverso esiglio
per cui bello di fama e di sventura
baciò la sua petrosa Itaca Ulisse.

Tu non altro che il canto avrai del figlio,
o materna mia terra; a noi prescrisse
il fato illacrimata sepoltura.

A Ziacinto – Ugo Foscolo

Ideazioni, illustrazioni e progetto grafico per l’Atelier del Granaio – Qi: Mariacristina Eidel e Alessandro Arrigo
Realizzazione AS costruzioni di Spadot Gianluca – Le nuove lampade sono realizzate in concrezione con Armonie d’Arredo, montaggio pannelli decorativi Mascia Bambi Ciarrocchi. Stampa tipografica Pubblilaser.it

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.