Il festival dell’Appia Antica

La Regina Viarumcome non l’avete mai vista: monumenti statali e comunali aperti e gratuiti, visite guidate, trekking, camminate, ciclotour, degustazioni di prodotti tipici, walkabout, transumanze, musica, spettacoli, rievocazioni storiche, attività per bambini, mostre, laboratori didattici, incontri itineranti

L’Appia Dayvuole dimostrare che il progetto di Cederna di un unico parco archeologico capitolino è ancora oggi la leva per innalzare la qualità dell’intera città, soprattutto della sua periferia. Che questo grande triangolo di storia e paesaggio che dal Campidoglio si apre verso i Castelli, dopo più di un secolo di saccheggio edilizio dell’agro, è l’unica relazione rimasta tra città antica e campagna romana e l’ultima possibilità per una dignitosa forma urbis della Città metropolitana.

Mezzo secolo fa (dicembre 1965) il ministro dei Lavori Pubblici Giacomo Mancini, dopo anni di aspro confronto sul Piano Regolatore della Capitale, vince le resistenze del Campidoglio e vincola a parco pubblico l’intero comprensorio dell’Appia Antica, da Porta San Sebastiano ai confini del territorio comunale. Quell’iniziativa ha creato le premesse per la nascita del più grande museo a cielo aperto della Roma antica, dalla Colonna Traiana di piazza Venezia ai Castelli romani.

sito web e programma degli eventi: appiaday.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.