hhXPIiOp7lg

Riportiamo l’articolo pubblicato su ProgettoItaliaNews.net dedicato alla Mostra mercato “Come d’Incanto” svolta domenica 7 ottobre 2018 a Domus Romana – Via delle Quattro Fontane 113, Roma. Desideriamo ringraziare Barbara Lalle per lo spazio dedicato all’evento

Per l’Atelier del Granaio, Cristina Eidel

“Domenica 7 ottobre nella suggestiva cornice del cortile della Domus Romana, quattro donne, artiste e creative si sono date appuntamento, mettendo in vendita i loro lavori, direttamente al pubblicoQuesto è stato l’evento “Come D’Incanto” che ha avuto luogo nel pieno centro storico di Roma nell’ex convento benedettino del Settecento sito a Via delle Quattro Fontane che grazie alla sensibilità della curatrice Oriana Picciolini e alla sua passione per l’arte, è divenuto un fresco spazio di incontro tra artisti e il pubblicoAlla mostra mercato Serena Galluzzi presenta acquarelli e schizzi. Classe ’74 romana, diplomata all’Accademia di Belle Arti di Roma ha superato le alpi per frequentare École nationale supérieure des Arts Décoratifs a Parigi; con il suol segno rivela forme e idee in cui il colore è solo l’iceberg della sua più libera espressione.

Le donne della Galluzzi sono modelle ritratte in qualche atelier d’Europa, sono artiste di strada incontrate chissà dove. Sono figure femminili riservate, sole o derelitte. Come foto di Doisneau che si dissolvono in acquerelloCristina Eidel. fotografa, illustratrice e designer, propone delle lampade e pannelli d’autore. Artista poliedrica ha scritto come corrispondente da Roma per varie testate giornalistiche tedesche oltre ad aver nel 2015 fondato insieme ad Alessandro Arrigo e Kostas Papaioannou l’Atelier del Granaio. Il desiderio di raccontare e creare bellezza attraverso oggetti d’arredamento e rivalutare le art applicate, gli fa scoprire la luce, come nuovo mezzo d’espressione con cui ha arredato alberghi in Italia e all’estero.

Gabriella Pitarresi propone dipinti su stoffa capi d’abbigliamento, modelli unici dipinti a mano. Il corpo femminile ed il colore: un passato da indossatrice, stilista di moda e pittrice, collaborazioni con aziende londinesi. Molto belli i kimoni ed foulard in seta in cui ritorna, come d’incanto, proprio come il nome della mostra, la figura femminile. I suoi copri spalle sono opere d’arte irripetibili a cui ogni acquirente ha il compito di dar vita.

Mascia Ciarrocchi con le sue mani riesce a trasformare i materiali più impensabili in oggetti creativi proponendo una serie di gioielli fatti a mano.”

link all’articolo: https://www.progettoitalianews.net/news/come-dincanto-di-serena-galluzzi/

Video di Antonio Totaro

Foto di Alessandro Arrigo