Sara De Santis

Sara De Santis ha prestato la sua voce a Vittoria

Tutto è così chiaro. Semplice. Lento.
Eppure, non riesco a smettere di correre. Non so perché. Non riesco a fermarmi.

Guardami. Guardami!

Io vedo. Vedo la terra sotto i miei piedi, che si muove, avanza, cambia colore, profumo, calore. Non sono io. Questa non sono io. Dove sto andando e perché non riesco a fermarmi? E perché… non ho paura.
Sei tu? Ehi! Sei tu? Aspettami! Aspetta!

Guardami. Guardami!

Un giorno, quando sarò perduta e lontana, ricorderai i miei occhi e penserai di non averli guardati abbastanza. Penserai a un’ombra sfocata, a un colore che non sai nominare, a un’estate che non vuoi ricordare. Penserai che non sono mai esistita.
Se invece tu potessi vedermi, adesso, che sono così felice! Se tu potessi accarezzare l’aria fresca che mi solleva, senza aver paura di quello che sarà, senza sapere dove questa corsa porterà. Se tu potessi semplicemente vivere, invece che guardare indietro e sognare ciò che non c’è mai stato. Se tu potessi essere, allora mi vedresti e, finalmente, vedresti come sei.
Io sono il tuo specchio e un giorno, quando penserai che non sono mai esistita e mi abbandonerai in qualche piccolo spazio nascosto e dimenticato nella cantina della tua memoria, qualcuno mi troverà. E attraverso i miei occhi, leggerà la tua storia e tu, di nuovo, tornerai a esistere.

scritto ed interpretato da Sara De Santis duranta la mostra “Sogno quindi Sono”

Cantante. Attrice. Autrice. Dal 2007 fa parte del vocal group Quarta Dimensione, in cui canta, recita, scrive i testi dei brani musicali, cura la regia degli spettacoli. Inizia a cantare nel 1985, all’età di sei anni con un gruppo tradizionale polifonico che eseguiva repertori di musica popolare. A Vasto continua le attività concertistiche con diversi gruppi vocali popolari e studia canto presso la scuola musicale Ritucci Chinni. A Roma perfeziona la tecnica vocale studiando canto lirico, impostazione della voce e tecniche di respirazione con il soprano lirico Adriana Giunta.

Dal 2000 al 2003 collabora come corista e solista con diversi gruppi musicali, in particolare con il musicista Lele Lunadei, con il quale incide il disco “Tempi di scuola”. Nel settore cinetelevisivo spesso presta la sua voce per doppiaggi cantati. Svolge attività concertistiche con numerosi gruppi vocali, tra cui il Coro Cristiano-Islamico che si esibisce nel 1999 all’Aula Nervi e in piazza San Pietro in mondovisione. Dal 2007 entra a far parte di Quarta Dimensione. Ha cantato con il quintetto femminile di Kamila Kostur nel progetto “Jutro”.

Come attrice lavora principalmente a teatro con diversi registi, tra cui Franco Mannella e la compagnia Play Company, Fabrizio Caleffi, Antonio Sanna e la compagnia L’Attore in Movimento, Mario Grotta. In televisione recita in varie puntate di Al posto tuo (Rai 2) e di Uno mattina (Rai 1). Dal 1994 al 1997 conduce programmi televisivi e radiofonici in TV e radio locali.

Ha curato la regia di Borges y Tango, Deandreide, A flor da pele, Llibre Vermell de Montserrat, Ildegarda – Perché porto il nome di donna, di cui è anche autrice.

Studia recitazione presso la scuola triennale di Antonio Sanna a Roma. Si specializza studiando Biomeccanica Teatrale con il Maestro Gennadi Bogdanov presso il Centro Internazionale di Biomeccanica Teatrale di Mejerchol’d di Perugia, conseguendo i tre livelli di studio certificati. Partecipa al corso internazionale Odin Week Festival con il regista Eugenio Barba e gli attori della sua compagnia Odin Teatret, oltre a partecipare a diversi workshop di training fisico, vocale e drammaturgico con Roberta Carreri, Julia Varley e Tage Larsen. Frequenta corsi che si approcciano alla recitazione in modi differenti, come la Palestra per l’attore del regista Giancarlo Sepe; la Tecnica dell’Attore con Franco Mannella presso l’Accademia San Paolo di Roma; il metodo Actors Studio con Doris Hicks; Commedia dell’Arte con Silvano Torrieri; il metodo Inner Actor con Niseem Onorato; la Voce e il Microfono con Alessandro Quarta. Studia canto con il soprano lirico Adriana Giunta. Per approfondire la tecnica del movimento corporeo, studia tango con Claudia Fusillo, Roberto Ricciuti; danza del ventre con Maria Strova; teatrodanza con Valeria Baresi.

Insegna “L’intenzione dell’attore” presso l’Accademia Teatrale Arotron di Pianella (Pe); l’Accademia San Paolo di Roma; è trainer del seminario “Recitazione e canto: una sola voce”, ha insegnato dizione e impostazione della voce presso il Liceo Linguistico per le Arti dello Spettacolo di Monterotondo.

Come autrice scrive testi di brani musicali, monologhi e componimenti teatrali, ed è adattatrice di dialoghi di doppiaggio.

E’ responsabile dell’organizzazione dell’Accademia Teatrale e Centro Artistico Polifunzionale Arotron in Abruzzo. Cura la pre-produzione e la direzione del casting del film Celestino V – Il papa del gran rifiuto di Franco Mannella. Ha organizzato gli eventi di Arte da Gustare a Roma e in Abruzzo. Dal 2009 al 2011 è organizzatrice e direttrice artistica di varie manifestazioni pubbliche, tra cui il concerto del NoBDay a Roma (con Ascanio Celestini, Roberto Vecchioni, Enrico Capuano, Andrea Rivera, Piotta, ecc).
Come autrice scrive testi di brani musicali, monologhi e componimenti teatrali, ed è adattatrice di dialoghi di doppiaggio.

Discografia:
2013 Quarta Dimensione, “Quasi Sera”
2013 Quarta Dimensione, “Volo Lontano”
2001 Lele Lunadei, “Tempi di scuola”

Leave a reply