Inserito nel calendario del Mese della Fotografia a Roma Il progetto fotografico “la trasparenza di un fantasma” dell’artista Alessandro Arrigo esplora il concetto del passaggio oltre la vita terrena. La percezione vitale come una deflagrazione di energia pronta a ricongiungersi con l’universo come evoluzione spirituale. Un passaggio che ci rende uguali, senza differenze e costituito da tutto ciò che ci circonda. Un’energia che è forza vitale come il respiro del mondo. Le fotografie in bianco e nero spingono chi osserva a vedere oltre. A riconoscere tra il movimento ascendente e discendente delle ombre, la tensione del distacco terreno verso un piano ancestrale.  Ogni fotografia ha un piccolo testo che l’accompagna facendole diventare un racconto. L’astrazione delle fotografie di Arrigo, sono un’eco al modernismo dei primi del ‘900 ma con un punto di vista aperto verso il futuro e allo storytelling. La sua manipolazione della luce, del movimento dove le sagome di oggetti inanimati collocati tra la sorgente luminosa e la carta fotosensibile prendono vita e volano o rimangono a mezz’aria creano immagini oniriche che ricordano le sue illustrazioni su carta.

La mostra fotografica sarà all’interno dello spazio CulturTango, fondato e diretto da Leonardo Felix Elias, Maestro, ballerino e coreografo di tango argentino con più di vent’anni di esperienza a livello internazionale nel teatro, nel cinema e nella televisione. Già maestro presso l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata Argentina in Italia.

Sabato 16 Marzo 2019, il giorno dell’inaugurazione sarà ospite per parlare di storytelling strategico, Andrea Pugliese. Consulente e formatore nell’ambito della progettazione di esperienze e di storytelling strategico. Collabora nell’ideazione di percorsi di senso per spazi immersivi e musei. Progetta narrazioni per la valorizzazione dei beni culturali e dei territori. E’ autore di romanzi, saggi, raccolte di racconti, biografie.

La mostra proseguirà fino al 21 Marzo 2019

Alessandro Arrigo
LA TRASPARENZA DI UN FANTASMA
A cura di Oriana Picciolini

16-21 MARZO 2019 

OPENING Inaugurazione 16 Marzo ore 18:30 

ORARI

LUN-DOM ore 15:00-22:00

INFO: CulturTango

culturtango@gmail.com

Breve bio artista:

Alessandro Arrigo Grafico e Illustratore lavora nel mondo della comunicazione come creativo. Ha collaborato alla realizzazione di multivisioni e video arte legate all’inaugurazione di mostre e eventi pubblici; ha realizzato la grafica e le illustrazioni per alcuni programmi della RAI. Ha lavorato per tin.it – telecom Italia per l’ideazione e la realizzazione di grafica di supporto per il sito web e in seguito per il portale Virgilio.it. Collabora con gli Uffici di Comunicazione di enti pubblici e privati per la realizzazione di immagini coordinate. Ha collaborato con l’Atelier del Granaio ideando lampade e oggetti d’arredo con i suoi disegni per alberghi e b&b d’arte. Collabora con musicisti e scrittori realizzando illustrazioni per le copertine dei loro lavori. Ha partecipato a mostre personali e collettive in Italia e all’estero.

 Alcune sue partecipazioni a eventi e mostre personali e colletive: Nel 2011 per i 150 anni dell’Unità d’Italia, ha esposto nel comune di Cerveteri, Kaleidoscopio Italia, una serie di disegni e illustrazioni sull’eccellenze d’ Italia . – Ha esposto al Granaio di Santa Prassede la sua installazione “La Trasparenza di un Fantasma” in versione retroilluminata come supporto alla mostra “il Fotografo Fotografato” curata da Cristina Eidel. I suoi tribute poster “Mirror mirror On The Wall – Riflessi in uno specchio”, dedicati ai musicisti che lo hanno maggiormente ispirato sono stati esposti durante la fiera internazionale Disco Levante 2016 a Bari e dopo in maniera stabile all’interno degli spazi di Impact HUB a Roma in viale scalo San Lorenzo 67. Ha partecipato con una sua installazione fotografica dal titolo ”piccole foglie” al FRIDAY MUSIC AND VISUAL ART. Alcune sue illustrazioni sono apparse nella mostra collettiva a Istanbul “Respct ME” contro la violenza sulle donne.  Due sue fotografie sono state esposte durante il primo OPEN HOUSE ROMA 2017 nella collettiva  “Amor per l’Architettura” a cura Monica Cecchini nella Galleria Incinque. Ha partecipato con una sua illustrazione a ARTQUAKE. Per GOYART ha esposto a New York al Art Saloon alla JMC Gallery. Una sua tela è stata selezionato per la mostra Il lato oscuro per il festival delle Dieci Lune a cura di Bruna Bianchina. Ha esposto a Parigi nella collettiva  “CHOOSING COLORS” a cura di Eudaimonia Event. Un suo progetto fotografico è stato esposto al al  Noir Fascination al MOA Museum a Eboli. Nel 2017 ha partecipato IV edizione della Biennale del libro d’artista a Napoli a Castel dell’Ovo curata da Giovanna Donnarumma e Gennaro Ippolito. Con la Tevere Art Gallery di Luciano Corvaglia, partecipa a una mostra fotografica ad Arles nel 2017. Alla Domus Romana ha presentato il suo progetto inMIGRAZIONE a cura di Oriana Picciolini sul tema della “migrazione” come necessità di ogni essere vivente. Ha collaborato con una sua installazione dal titolo “Appunti di un ricordo” alla performance di arte partecipata di Barbara Lalle alla TAG gallery. Alcuni suoi manifesti sono stati esposti al CHEAP festival 2018 a Bologna. Nel 2018 ha partecipato al Salone Internazionale d’Arte Contemporanea a New York. Durante il 2018-2019 alcune sue illustrazioni originali sono state esposte in un viaggio itinerante  con GOYART di Gorgonio Sanjuán nelle gallerie d’arte in Europa e America. Ha presentato il progetto ENDORFINE, illustrazioni da toccare e “accendere” parte del suo progetto “Nascosti e Esposti”, prima alla TAGFactorya Roma e poi al MAD IN MONTI 2018, una mostra di usa nel quartiere Monti di Roma dedicato al Design, all’Arte e all’Artigianato A CURA di Monica Cecchini , Fabrizio di Nardo, Raffaella Salato, Roberta Melasecca. Ha partecipato alla Nuvola Creativa alla Pelanda testaccio a Roma con un video arte ispirato alla performance “You Are connected now” di Barbara Lalle e Marco Marassi. E’ stato invitato a esporre al Salón internacional de arte contemporáneo UNESCO a Mellilla. Ha partecipato a “Parole e Ombre” a cura di Arturo Belluardo e Roberto Cavallini con una sua illustrazione ispirata dalla poesia di Mariagiorgia Ulbar per Succede Oggi. Nel 2018 ha firmato con una sua illustrazione la prima copertina della rivista d’arte The 7th Continent Art presentata al Salone Internazionale d’Arte Contemporanea a New York. Nel 2018 ha presentato la sua installazione “SODALIZIO VOLONTARIO” al MACRO – Museo d’arte a Roma in occasione del 70esimo Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.