Visita guidata domenica 6 ottobre 2018 ore 15.00

NOVITA’ – Palazzo Braschi dopo il restauro
Ingresso gratuito per i possessori della Carta annuale MIC residenti

a cura di Dott.ssa Angela Rosa Mussuto

Da poco più di un anno Palazzo Braschi è stato riaperto al pubblico e si presenta con una nuova veste, in grado di sorprendere anche il visitatore che già ne conosce la storia e la collezione. Secondo un innovativo concetto,  l’osservatore è posto al centro della narrazione anziché l’oggetto esposto, come nei tradizionali allestimenti museali. Il Museo è stato ampliato di un intero piano con il riordino di tutte le sale.  Questo progetto nasce dall’idea che Palazzo Braschi possa ‘rispecchiare’ e ‘riflettere’ (o ‘far riflettere’) la storia di Roma tra il XVII e il XX secolo, permettendo una lettura trasversale di fenomeni sociali e culturali avvenuti nella Capitale. Un patrimonio di oltre 100.000 opere sono conservate all’interno di questo splendido palazzo costruito nel XVIII secolo da Cosimo Morelli per Papa Pio VI, arricchito dallo scalone monumentale del Valadier, dai suoi soffitti affrescati e dalla spettacolare vista su Piazza Navona.

Appuntamento: Piazza San Pantaleo, 10; visita € 8,00 + ingresso € 15,00, ridotto € 13,00 residenti Roma, gratuito possessori carta MIC

Modalità di partecipazione:

La prenotazione delle visite è obbligatoria. E’ possibile effettuare la prenotazione chiamando il numero 3312171678.

Le visite potrebbero essere annullate in caso di mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti o subire delle variazioni per maltempo o di fattori non dipendenti dall’organizzazione.

I clienti, che avessero prenotato la visita, verranno avvisati tempestivamente.

Si ricorda, che alla primavera del 2018 a tutti i cittadini residenti a Roma è possibile entrare in tutti i musei civici semplicemente acquistando la nuova tessera Mic. La tessera, al costo di 5 euro, da diritto per 12 mesi all’ingresso illimitato in tutti i siti del sistema Musei in Comune. E’ inclusa la possibilità di visitare anche le mostre in corso di svolgimento. L’agevolazione è riservata ai residenti a Roma permanenti e temporanei.